Tipicamente Tradizioni e Sapori. Il 9 e 10 agosto a Calatafimi Segesta viaggio alla scoperta delle antiche tradizioni e un Concorso Fotografico

agosto 4th, 2015

tipicamente-locandina-concorso-fotografico-2015Domenica 09 e lunedì 10 agosto 2015 a Calatafimi Segesta (TP) verrà proposta la terza edizione dell’evento “Tipicamente Tradizioni e Sapori“. Una riscoperta delle antiche tradizioni siciliane che soffocate dal fenomeno della globalizzazione, rischiano di cadere oggi nel dimenticatoio. Un quartiere antico della città “La Circiara”, adibito ad antico villaggio, farà da cornice suggestiva alle rappresentazioni di vita quotidiana tipiche dei primi del ‘900. I visitatori, attraverso di un itinerario guidato, saranno cosi incantati nel vivere in prima persona realtà oggi dimenticate, contesto animato da performance artistiche.
Per questa terza edizione è stato organizzato in collaborazione con il gruppo “Scatto” dell’Associazione “I Colori della Vita” di Trapani, un concorso fotografico aperto tutte le persone di qualsiasi nazionalità e senza limiti d’età. Il concorso avrà durata di due giorni. Le fotografie dovranno essere scattate durante le giornate della manifestazione che si terrà domenica 9 e lunedì 10 agosto 2015 denominata “Tipicamente - tradizioni e sapori”.

Il Primo premio consiste in un buono spesa da 150 € da consumare in un negozio Fotografico. Ai primi tre classificati saranno premiati con targhe di riconoscimento. Maggiori informazioni nel Regolamento allegato.
Per informazioni sulla manifestazione, consultate la pagina facebook dell’evento

>>> Scarica il regolamento del Concorso Fotografico “Tipicamente Tradizioni e Sapori”

Notte dei cortili. Il primo agosto a Paceco l’arte è protagonista.

luglio 31st, 2015

paceco-la-notte-dei-cortili2015Sabato 1 agosto 2015 l’Associazione socio culturale Quattro Rocce di Paceco organizza una intera nottata dedicata all’arte.
Numerosi le associazioni e gli artisti coinvolti, che occuperanno con le loro opere i cortili della città. La zona interessata sarà chiusa al traffico e, in alcuni dei tipici cortiletti nei dintorni della piazza Vittorio Emanuele, sarà possibile fruire di musica, danza, pittura, fotografia, letture.
Tra le associazioni coinvolte: il gruppo artistico Magnificat, il Collettivo Spazio Onirico Anpè De Chapò e la rock band dei Nadir e l’Associazione i Colori della Vita, che con le foto del Gruppo Scatto occuperà il cortile attiguo alla Chiesa Matrice.
A completare la serata, l’esibizione dei Bardi, tra cantautorato folk e teatro-canzone, pronti a dare conferma del grande successo riscosso in ambito nazionale.
L’inizio della manifestazione è previsto per le 21:30.

Gli allievi del Corso Scatto 2015 in mostra al Divino Hotel dal 23 luglio

luglio 21st, 2015

locandina_-luglio-scattoProsegue l’attivita del gruppo “Scatto” dell’ Associazione “I Colori della Vita” di Trapani. Dopo il successo di “TrapaninPhoto”  che si è concluso lo scorso 14 giugno, riscutendo notevole successo  di pubblico e numerosi consensi  fra gli amatori della Fotografia, il gruppo continua a portare in tour le foto esposte durante la manifestazione.

Il 23 luglio alle ore 21.00 sarà inaugurata,presso il Divino Hotel di Via Marsala 271 - Rilievo (Tp),  la mostra con le foto degli allievi del corso di fotografia, organizzato questo inverno dall’Associazione.

La mostra sarà visitabile fino al 23 agosto 2015, con ingresso libero.

Espongono:Irene Angelo,Daniela Blunda,Viviana Bonura,Predrag Bankovic, Grazia Calvino, Giuseppe Cuciti,Fabio Di San Teodoro,Marco Jordan Donato,Maria Luisa Faraci,Letizia Garziano,Baldassare Giurlanda,Giusy Licata,Michele Lo Greco,Sofia Margagliotti,Ciro Marrone,Roberto Mione,Adriana G. Novara,Simona Pettorini,Giacomo Pianelli,Giorgia Salerno,Valentina Santo,Marco Sorrentino,Simona Terranova e Girolamo Todaro.

>>> scarica la locandina

MOSTRA FOTOGRAFICA ‘INSIEME PER IL NEPAL’ - Dal 18 al 26 Luglio, Palazzo delle Culture di Catania

luglio 9th, 2015

locandina__nepalDal 18 al 26 Luglio, presso la prestigiosa cornice del Palazzo delle Culture di Catania, saràpossibile visitare la mostra fotografica ‘Insieme per il Nepal’ un evento culturale il cui obbiettivo è quello di sensibilizzare il pubblico sulle condizioni di estremo disagio che vive la popolazione nepalese.

La mostra, organizzata dall’Organizzazione Umanitaria Internazionale Life and Life e dall’associazione I Colori della Vita con il patrocinio della Regione Sicilia e della città di Catania, è curata dal fotografo professionista Luca Catalano Gonzaga, e rappresenta un vero e proprio reportage sulla popolazione del Nepal.

La mostra rappresenta un estratto di un progetto fotografico più ampio iniziato da Luca
Catalano Gonzaga nel 2013, quando ha dato vita al progetto ‘Invisible People’ (finanziato dalla Fondazione Nando Peretti in collaborazione con UNPO -Unrepresented Nations and Peoples Organization-) sulle violazioni dei diritti umani nei confronti delle popolazioni di tutto il mondo.
L’apertura della mostra ‘Insieme per il Nepal’, prevista per le ore 17.00 del 18 Luglio, sarà preceduta da una conferenza stampa, che si terrà, sempre nelle sale del Palazzo della Cultura, durante la quale saranno presentate la mostra, oltre che le attività e i progetti delle
orgaznizzazioni promotrici della mostra stessa:

La Mostra sarà visitabile dal 18 al 26 Luglio presso il Palazzo della Cultura , via Vitt. Emanuele,121 a Catania.
Orari : Lun- ven 9:00- 13/ 15:30 – 19 mentre domenica e festivi solo 9.00-13

>>> Scarica la locandina

Trapaninphoto 2015 – Giovedì 11 giugno Presentazione del libro “Ferita armena” di Antonella Monzoni

giugno 9th, 2015

ferita-armena1Anticipata a giovedi 11 giugno, diversamente da quando indicato nel programma ufficiale della manifestazione di TrapanInPhoto, la presentazione del libro “Ferita Armena” di Antonella Monzoni POLYORAMA Edizioni.
Appuntamento presso il museo San Rocco alle ore 21.00. La presentazione del libro è a cura di Franco Carlisi, fotografo e direttore del trimestrale di immagini e cultura fotografica Gente di Fotografia

Scrive l’autrice:
L’Armenia mi ha raccontato le sue ferite, la sua storia, il suo orgoglio. L’ho visitata tutta, camminando, conoscendo persone che amavano condividere con me il proprio vissuto e tutti, anche giovanissimi, parlavano della ferita più grande del loro popolo, che si chiama Il Grande Male (Metz Yeghèrn),un genocidio compiuto dal governo ottomano dei Giovani Turchi nel 1915. (…).
Malinconia, pioggia, neve, paesaggi battuti dal vento, miserevoli costruzioni sovietiche in disfacimento, cani che si azzuffano; e tanti, tristi fiori per terra, davanti alle aguzze lame del monumento del genocidio a Tsitsernakaberd, la collina delle rondini; ma sullo stesso sfondo vedi anche pugni alzati, come un simbolo dell’eterna lotta degli armeni perché si sappia, perché gli eventi terribili del 1915 non rimangano sepolti nell’oblio. E poi gli sguardi, tanti sguardi:
fieri, non sconfitti, ma sui quali pesa un’infinita, antica tristezza. Eccola, la “ferita armena”.
La presentazione del libro è a cura di Franco Carlisi fotografo e direttore del trimestrale di immagini e cultura fotografica Gente di Fotografia.