TrapanInPhoto 2016 – Venerdi 27 maggio – Presentazione libri di Giuseppe Leone e apertura mostre di Giuliana Traverso e Daniele Deriu

Venerdì 27 maggio 2016
ore 18.15 Presentazione dei libri “Sicilia.L’isola del pensiero” e “Storia di un’amicizia” di Giuseppe Leone Museo San Rocco
ore 21.00  Apertura mostre al Museo San Rocco
– Antologica di Giuliana Traverso
– Scars of life, series di Daniele Deriu
Densa di appuntamenti anche la terza giornata di Trapaninphoto 2016.
Si inizia alle ore 18,15 presso il Museo San Rocco per la presentazione di due libri di Giuseppe Leone: Sicilia. L’isola del pensiero e la nuova edizione ampliata di Storia di un’amicizia,in anteprima assoluta. La presentazione è a cura di Giuseppe Prodi, curatore editoriale e della Prof.ssa Anna Fici, docente di fotografia.
GiuseppeLeoneGiuseppe Leone, siciliano (vive e lavora a Ragusa), da oltre cinquant’anni racconta la Sicilia attraverso immagini di persone, luoghi, feste, paesaggi e architetture, quasi sempre in bianco e nero perché ‹‹il bianco e nero è l’interpretazione della natura e delle sue trasformazioni, il colpo d’occhio che scarica da ogni orpello un’immagine per dare senso a quello che è l’essenza di ciò che vedi››. In veste di narratore ha condiviso l’esperienza profonda di questa terra con autori che come lui ne hanno saputo cogliere bellezza e contraddizioni – da Sciascia, a Bufalino, a Consolo – senza mai cadere nello stereotipo.
Sicilia. L’isola del pensiero è una realizzazione poetico-fotografca. La fotografia viene accompagnata da brani letterari e poetici di grandi e illustri scrittori che hanno percorso i suggestivi luoghi siciliani e permette di riscoprire la bellezza della Sicilia in versi e fotogrammi.
Storia di un’amicizia, volume racconta l’amicizia della triade siciliana di Gesualdo Bufalino, Vincenzo Consolo e Leonardo Sciascia, attraverso i ricordi e gli scatti del fotografo Giuseppe Leone. Una narrazione di vite diverse, unite dall’arte e dalla letteratura in primis e da un forte legame, illustrata e raccontata con episodi, momenti, aneddoti e fotografie.
La serata prosegue  al Museo San Rocco. Alle 21.15 saranno aperte le mostre di Giuliana Traverso “Antologica” e di Daniele Deriu “Scars of Life, series”.

Giuliana Traverso foto ambrosi per Altimani

Giuliana Traverso ha affrontato tutti i grandi temi della fotografia moderna, il reportage, il ritratto, l’impegno sociale, il nudo, il reale, l’astratto, la ricerca tematica, scoprendo la fragilità, il dramma, la commedia, la scenografia che si compongono e si racchiudono nelle cose, nella vita di tutti i giorni, nei soggetti prescelti.La Mostra Antologica è composta da vari lavori: si va dai ritratti ambientati, sia su posti di lavoro che durante alcune manifestazioni, a ritratti con colori abbinati a delle composizioni rocciose;  da un un lavoro sui fumatori ad uno sul teatro; in alcune foto è possibile ammirare, inoltre, l’affascinante India.

Daniele Deriu 15x20 foto Gavino IdiliDaniele Deriu, fotografo sardo,  ha insegnato “editoria grafica”, “regole di percezione” e “studio dell’immagine iconografica”.  I suoi ritratti o  figure sono sempre femminili e nei suoi lavori, non è mai presente lo sguardo del soggetto per quella che lui stesso definisce “la mia teoria dello “sguardo percepito”. Con Scars of Life – series, racconta la storia di donne  che affrontano quotidianamente ogni sorta di battaglia personale contro patologie, menomazioni, abusi e persino contro loro stesse. Così come la memoria è la “cicatrice” della vita, le cicatrici sono le nostre memorie e raccontano “storie di vita”. Superficialmente considerate dai più come mere deturpazioni del corpo e della bellezza, in questa serie sono mostrate come i simboli di una lotta che vanno portati con orgoglio.

 

Email this to someoneTweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+